LO SNIPE
Ontologia dello Snipe
La storia
Usato
Mailing list
SCIRA ITALIA
TESSERAMENTO 2002
CALENDARI E BANDI REGATE 2002
RISULTATI REGATE 2002
Nazionale di Rosignano
Ranking List aggiornata
Beccaccino d'oro 2002
European Championship 2002
Campionato zonale XII - XIII zona 2002
Campionato del Tirreno 2002
Vacanze romane
Trofeo Ferin 2002
Coppa Pomodoro
Zonale Planet Sail
Trofeo Palazzolo 2002
Campionato dell'Adriatico 2002
Campionato Italiano 2002
Campionato Italiano Master e Femminile 2002
Rimini
Campionato tedesco open
Bracciano 26/5/02
Castelletto di Brenzone
Zonale Snipe Bay 20-21/4/02
Zonale Anzio 21/4/02
Zonale Anzio 14/4/02
Prima zonale XIII zona
South European Championship 2002
Zonale Anzio
Prima zonale a Talamone
Invernale a Snipe Bay: risultati finali
Invernale Anzio: risultati finali
Invernale a Snipe Bay: prova 11 e 12
International Carnival Sailing week
Invernale Anzio: 10 febbraio
Invernale a Snipe Bay: si ricomincia
Invernale Anzio: iniziata la seconda manche
Ski - yachting
RISULTATI REGATE 2001
FOTO
ARTICOLI
HYDE PARK CORNER
ANZIO 2002
LINKS


11 giugno 2002-Rimini

Rimini, 8-9 giugno 2002
Regata nazionale - Coppa Tamburini
di Alberto Perdisa

Regata Nazionale di Rimini-Coppa Tamburini.
L'anno dei campionati europei in Italia sembra aver dato nuova linfa alla
Classe e a Rimini si sono presentati 45 agguerriti "Beccaccini". I mostri
sacri erano tutti presenti assieme a molti nuovi equipaggi che già nella
precedente regata nazionale si erano messi in evidenza. Le condizioni
metereologiche non sono state ideali e non hanno consentito di disputare le
due prove previste domenica. Sabato si è invece regatato. Cominciamo dalla
prima prova, un triangolo olimpico.Il vento è leggero e a chiazze e il cielo
nuvoloso.Chi sperava nella solita rotazione a destra del vento è stato cosi
in parte deluso. Il lato migliore del campo di regata si è dimostrato quello
sinistro anche se chi ha tenuto il lato destro sfruttando i piccoli salti
del vento non è stato poi decisamente penalizzato.
Pima bolina molto combattuta ma alla fine girano per primi i Solerio seguti
dal forte belga Galeotti e da Berti.I continui scambi di posizione non
riguardano i fratelli sanremesi che vincono in scioltezza davanti a
Galeotti. Terzo Brezich che rimonta molte posizioni sfruttando
magistralmente la sua conoscenza delle acque riminesi, quarto un Fantoni
molto veloce con le ariette, quinto Lamaro grazie a un'ultima bolina da
campionissimo quale è e sesto Berti del team Piada, non nuovo a questi
exploit con venti leggeri. Le nuvole si fanno più minacciose e il vento, a
raffiche, aumenta. Parte la seconda regata che però viene anullata al
termine del primo giro per sopraggiunta bonaccia. Beccaccini che ciondolano
per un buona mezzora ed ecco che entra finalmente un bello scirocco che
consente al Comitato di dare il via alla regata. Questa volta, come da
manuale, il lato favorito è quello destro e si mettono in luce i migliori
con vento sostenuto. Solerio ha qualche problema in partenza e deve
rientrare dagli estremi. Il mare monta rapidamente e il vento supera su
raffica gli 8m/s. Lamaro tocca la boa di bolina e scuffia perdendo posizioni
mentre Michel prende decisamente il comando e Solerio rimonta di prepotenza.
Altri equipaggi scuffiano ma le posizioni si delineano nettamnte e alla fine
di una bella regata vince Michel sempre veloce e attento, secondo Solerio,
autore di una strepitosa rimonta, terzo Bari, tornato ai vertici della
Classe,quarto Belloni che con aria sostenuta ha pochi rivali, quinto
Battisti,giovane di talento in grande ascesa, sesto Morani, ormai
stabilmente tra i primi in tutte le condizioni e sesto Perdisa che,
attardato in partenza, riesce a superare Fantoni nell'ultima bolina.
Domenica, come già detto,inutile uscita in mare.Il vento non arriva e i
minacciosi nuvoloni neri passano di poco oltre evitando ai poveri snipisti
il classico colpo di vento adriatico che avrebbe reso molto problematico il
rientro.
La classifica finale vede la vittoria dei Solerio, secondi Michel Turazza,
terzi Bari Freddi, quarti Fantoni Ballico, quinto il belga Galeotti, sesti Perdisa
Minardi,settimi Fornaro Starace, ottavi Brezich Penso, nono Morani,decimi Lamaro Ungaro e undicesimo Barone che si conferma tra i primi dopo la vittoria di Brenzone.
Mancano dai primi dieci Belloni e Battisti a causa di una squalifica subita
nella prima prova.
A.P.


foto blurimini