LO SNIPE
Ontologia dello Snipe
La storia
Usato
Mailing list
SCIRA ITALIA
TESSERAMENTO 2002
CALENDARI E BANDI REGATE 2002
RISULTATI REGATE 2002
RISULTATI REGATE 2001
Mundial de Snipe
Ranking List finale 2001
Beccaccino d'oro 2001
Invernale Anzio: conclusa la prima manche
Invernale a Snipe Bay: due altre prove
Invernale a Snipe Bay: terza giornata
Invernale Anzio: seconda prova
Invernale Anzio: prima prova
Invernale a Snipe Bay: seconda giornata
Invernale a Snipe Bay: primi risultati
Nazionale Muggia
Regata zonale di Muggia
Campionato zonale XIII e XII zona
III Zonale della II zona
Campionato zonale XIV
Campionato Italiano 2001
Campionato del Tirreno
Nazionale Gravedona
Trofeo Ferin
Bracciano
Campionato dell'Adriatico
Trofeo Palazzolo
Tridente d'oro
Zonale Porto Ercole
Campionato Italiano Master e Femminile
Nazionale Castiglione della Pescaia
Regata del Fiasco
Coppa Tamburini
Trofeo Punta Indiani e Trofeo dei Comuni di Caldonazzo
Coppa Sergio Agnisetta
Coppa Ascoli
Zonale Snipe Bay
Nazionale Marina di Ravenna
Trofeo Morin
Bisso
Campionato Sud Europa
Invernale Talamone
Beccaccino d'oro 2000
FOTO
ARTICOLI
HYDE PARK CORNER
ANZIO 2002
LINKS


23 ottobre 2001-Invernale a Snipe Bay: primi risultati

A Snipe Bay si è visto un missile a ciel sereno!
di Alessandro Testa

Talamone, 21 ottobre 2001. Ho chiesto a Pietro Fantoni di scrivere due righe sulla prima giornata dell' invernale di Snipe Bay. Più avanti capirete perchè tocca a me farlo. Domenica scorsa si sono svolte le prime due prove dell' invernale di Talamone che giunto alla sua quarta edizione conta già ad oggi 20 iscritti. Il sabato uno scirocco-libeccio da 30-40 nodi faceva presagire un forfait per l'indomani: domenica a dispetto delle previsioni meteo e delle notizie giunte dai TG locali un leggero vento di nord, un sole fantastico ed una temperatura primaverile hanno dato il benvenuto ai concorrenti. Tra questi anche Pietro Fantoni che da Udine è calato in Toscana per allenarsi in vista dei suoi prossimi impegni mondiali (in bocca al lupo da tutti noi!).   Alle 12,30 la prima partenza con vento di 8 nodi che si stabilizza da 225. Qualche scaramuccia in partenza costata a qualcuno il PMS e poi un bordeggio abbastanza incerto con un leggero vantaggio sulla destra. Zanchi, a bordo del suo fiammante nuovo Persson, azzecca tutto e passa primo la boa di bolina seguito da Fantoni e da Testa. Tutto il gruppo rimane abbastanza compatto. In poppa Zanchi si tiene sulla destra e Fantoni sulla sinistra riuscendo a superarlo. Nuova bolina e bordo quasi obbligato sulla destra. Fantoni lo tira lungo fino in fondo ed acquista un ulteriore vantaggio su tutti. Nella successiva poppa un calo di vento ed un successivo piccolo rinforzo ricompattano il gruppo degli inseguitori. Fantoni vince davanti a Zanchi, Perdisa, Testa, Savorani, Pantano e Filpa.   Il vento cala ancora un pò, il caldo si fà ancor più sentire tanto che parecchi decidono di levarsi lo spray-top e di regatare in maglietta. Fantastico. Il Comitato di Regata, composto nell' occasione da Anteo Rossi, Franco Zamorani ed Umberto Valle (cosa può volere di più dalla vita un regatante!), sistema il campo di regata per una nuova partenza. Il vento ora proviene da 200-215 con un' intensità di 6 nodi. In più c'è una leggera onda lunga residua di libeccio. Parte bene Fantoni che riesce a tenere un invidiabile angolo di bolina al centro del campo. Questa volta il bordo verso destra non paga molto. Perdisa che invece crede alla sinistra del campo riesce ad arrivare tra i primi. Passano la prima boa Fantoni, Zanchi, Cardoni, Nazareth, Perdisa, Testa, Pantano nell' ordine. Ottima velocità di Fantoni e Perdisa in poppa che riescono a sfruttare al meglio l' irregolarità del vento e che girano la boa nell' ordine davanti a Zanchi, Cardoni, Nazareth, Testa e Pantano. Il CdR saggiamente issa la S ed accorcia il percorso. Nell' ultima bolina le prime posizioni rimangono invariate mentre Testa accorcia le distanze regatando con continue virate su scarsi e buoni insieme a Cardoni. All' arrivo nell' ordine: Fantoni (in scioltezza), Perdisa, Zanchi, Testa, Cardoni, Pantano, Nazareth.   Avrete capito che il missile di cui si parla nel titolo è Pietro Fantoni che però mi sarebbe piaciuto vedere alle prese con Valle e Berti veri specialisti dei venti leggeri ed assenti a queste due prime regate. Avrete capito anche perchè l' articolo non poteva scriverlo uno che ha vinto tutte e due le prove con autorità: era troppo lontano dal gruppo!   Ricordo a tutti gli amici che le prossime due regate si correranno il 4 Novembre. Perchè non venite a trovarci? Un saluto da Snipe Bay.

Alessandro Testa

http://www.snipebay.com